Everyday arts & poetry magazine

Posts tagged ‘Poetry in translation’

Reft and Light by Ernst Jandl. Foto Jurga Po Alessi

The poetry of dead leaves in hot water

“Tea is just tea. It’s dead leaves in hot water. Nothing more”, I read some days ago. Touché – couldn’t agree with it more. Indeed, strip off the marketing hype and all you are left with is a handful of tea leaves, dry and dead. Nothing more. Nothing?

Advertisements
Amazing Peace

La meraviglia della Pace

Il Natale è alle porte. Oggi voglio condividere con tutti i lettori di Bastart la traduzione di Amazing Peace, un testo scritto proprio per celebrare lo spirito del Natale senza moralismi e privo di retorica. Piuttosto un vero e proprio canto di Pace.

Dankwart Bakermat - Seven Nation Snowhites

La garanzia di salvezza

Come in altre poesie di Maya, anche in ognuno di questi brevissimi ritratti, le donne sono sicure di se stesse: accettano le loro caratteristiche fisiche, sono orgogliose del loro aspetto, qualunque esso sia, e riescono a farne un punto di forza; sono donne forti e molto fiduciose.

Dankwart Bakermat - Memory in the attic

Quando vieni a me

Nella seconda parte della poesia il lettore è portato in una soffitta piena di ciondoli, gingilli e bauli di parole segrete. C’è spazio per una riflessione sul tempo: quello dei bambini, in cui ci si perde tra i giochi e nei giochi; in cui si va oltre se stessi e allo stesso tempo si è pienamente presenti a se stessi.

Bird

La risposta nella voce

I know why the caged bird sings è una delle poesie più importanti di Maya Angelou. L’autrice usa la metafora dell’uccello chiuso in gabbia che lotta per fuggire verso la libertà per esplorare i temi dell’identità, della resistenza all’oppressione razzista, dell’alfabetizzazione e della violenza.

Harold Lloyd in Safety last

Ricordo

Il fascino di questa poesia sta proprio nel modo di considerare il tempo. Quel tempo che non abbiamo, cerchiamo, rincorriamo, ci sforziamo di controllare ma che ci controlla e misura ogni nostra azione ogni giorno.