Everyday arts & poetry magazine

Puoi rompere l’uovo ma lascia intatto il tuorlo: al Festival di Pavia, i masterchef dell’illustrazione

Grazia Nidasio - Francesco I e la zuppa alla pavese | Festival dell'Illustrazione di Pavia - settima edizione

Grazia Nidasio – Francesco I e la zuppa alla pavese @ Festival dell’Illustrazione di Pavia – Settima edizione – dal 3 ottobre al 2 novembre 2014

Fondere il burro in una padella e insaporirvi i crostoni di pane. Quando si saranno ben dorati disporli in un piatto fondo insieme con l’uovo sgusciato il cui tuorlo dev’essere intero. Versarvi il brodo bollente, evitando di farlo cadere direttamente sull’uovo e servire.

Gualtiero Marchesi, Zuppa alla pavese


Come recita il titolo della 7° edizione del Festival dell’Illustrazione di Pavia, tutto cominciò con una zuppa. Quella della leggendaria contadina pavese che con pochi ingredienti – brodo, pane raffermo, formaggio e un uovo fresco – riuscì a conquistare il nobile palato di Francesco I di Francia.

Potete immaginare un evento di questo calibro oggi, nell’epoca dei foodies e masterchef? Me la vedo già la notizia sui telegiornali del mondo: “Zuppa alla pavese, il signature dish dell’EXPO 2015Nutrire il pianeta, energie per la vita.

Beh intanto, è diventata la metafora e il leitmotiv dell’edizione 2014 del Festival di Pavia che mette a fuoco la bellezza della cultura, dell’arte e della tradizione pavese in ambito locale e nazionale. A raccontare il rapporto fra cibo e arte sono le opere dei più importanti autori italiani, tra cui Grazia Nidasio e Federico Maggioni, insieme alle opere originali di altri artisti: Allegra Agliardi, Manuela Bertoli, Max Casalini, Michel Fuzellier, Ambra Garlaschelli, Gabriella Giandelli, Cecilia Granata, Daniele Melani (Spider), Giovanni Mulazzani, Fabian Negrin, Giulia Orecchia, Valeria Petrone, Alberto Rebori, Alessandra Scandella, Guido “Bau” Scarabottolo, Gianluigi Toccafondo, Marco Ventura, Rodolfo Viganò.

Scrive Neva Kolman, curatrice e ideatrice della mostra:

Fra i tanti modi possibili, abbiamo scelto di trattare questa tematica in modo lieve, mostrando lavori che rappresentassero il cibo in contesti satirico-giocosi e fossero, al tempo stesso, un rimando alla specificità del nostro territorio. /…/ E di gusto e di olfatto il nostro territorio è ricco: la Zuppa alla Pavese è ormai storia; la ricchezza della cucina della Bassa è stata mirabilmente descritta dallo stile inimitabile di Gianni Brera; Gualtiero Marchesi, di origini pavesi, è uno degli italiani più famosi del mondo; molte sono le aziende vitivinicole stellate e il nostro Barbacarlo è oggetto di grandi apprezzamenti. L’elenco potrebbe continuare ancora per molto.

Forti di questo background, abbiamo ritenuto che sul tema del cibo si potesse anche giocare un po’, fare dell’ironia ed essere poco convenzionali.

Così abbiamo scelto i lavori più ironici e visivamente divertenti fra quelli dei più apprezzati illustratori italiani.

Gioco, ironia e zero regole (tranne che una, Rompere l’uovo lasciando intatto il tuorlo): è questa la ricetta che l’arte dell’illustrazione regala alla generazione masterchef. Dal 3 ottobre fino al 2 novembre, al Castello Visconteo di Pavia.


Ambra Garlaschelli – Zuppa

Ambra Garlaschelli - Zuppa

Festival dell’Illustrazione di Pavia – Settima edizione: Castello Visconteo, 3 ottobre – 2 novembre 2014

Libero Gozzini – Sogliola al ferro da stiro

Libero Gozzini - Sogliola al ferro da stiro

Festival dell’Illustrazione di Pavia – Settima edizione: Castello Visconteo, 3 ottobre – 2 novembre 2014

Marco Lodola – Tazzine ballerine

Marco Lodola - Tazzine ballerine

Festival dell’Illustrazione di Pavia – Settima edizione: Castello Visconteo, 3 ottobre – 2 novembre 2014

Rodolfo Viganò – Vongole all’ascella

Rodolfo Viganò - Vongole all'ascella

Festival dell’Illustrazione di Pavia – Settima edizione: Castello Visconteo, 3 ottobre – 2 novembre 2014


Per maggiori informazioni, visitate la pagina Facebook del Festival dell’Illustrazione di Pavia
Testo: Jurgita Po.Alessi
Advertisements

Say it!

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s

Basic HTML is allowed. Your email address will not be published.

Subscribe to this comment feed via RSS

%d bloggers like this: